traduttore

domenica 24 aprile 2016

BRUTTI MA BUONI

INGREDIENTI:
1 kg mandorle con pelle o senza (a piacere) o altra frutta secca (noci, nocciole)
850 g zucchero a velo
300 g albume
sale
un pizzico di cannella in polvere.
Montare gli albumi a temperatura ambiente con lo zucchero a velo e un pizzico di sale.
Quando questi sono bene sodi incorporare delicatamente la frutta secca fatta precedentemente tostare (su una placcada forno, 5 minuti in forno a 145°) 
Mettere il composto in un pentolino e sul fuoco medio basso e far asciugare il composto fino a quando formeà una pellicolina sul fondo della pentola.
Con l'aiuto di 2 cucchiai formare i biscotti su una teglia con carta da forno.
Infornate a 160° per 25 minuti.

CREMA PASTICCERA AL MICROONDE

INGREDIENTI:
1 litro di latte
8 tuorli
80 g amido di mais
280 g zucchero
vaniglia
un pizzico di sale
Alla massima potenza del microonde fare bollire il latte.
Nel frattemp in una zuppiera di cetro o ceramica, mescolare i tuorli con l'amido, lo zucchero la vaniglia e il sale. Mescolare molto bene.
Quando il latte bolle versarne ina minima parte nel composto con le uova: mescolare accuratamente quindi aggiungere il restante latte. Ora mettere di nuovo il tutto al microonde per un minuto, un minuto e mezzo: Dovete veder bollire il composto. Estarrre al microonde e con una frusta mescolate energicamente fino a che la crema sarà ben liscia.

venerdì 22 aprile 2016

PELLICOLA SU CREMA PASTICCERA

Per evitare che si formi la pellicola sulla crema pasticcera appena fatta, appoggiare sulla superficie un disco di carta da forno imburrato.

giovedì 21 aprile 2016

PASTA DI CEREALI PER CAKE DESIGN

Ingrdienti:
100 g riso soffiato 
200g mash mallow
20 g burro
5 g miele 

Fonder i mash mallow al microonde ( in questo caso, fino a completo scioglimento mescolare ogni 15 secondi)o a bagno maria.
Unire il burro precedentemente sciolto e il miele. 
Se nel frattempo si è ricompattato rimettere al miscroonde per far sciogliere bene.
Unire il riso soffiato. Stendere su carta da forno il composto.
Lasciare raffreddare x 1 ora. 
Ora è pronto x essere modellato.

REALIZZARE UN MERLETTO DI ZUCCHERO

Per l'impasto:
1 albume
1 cucchiaino di cremor tartaro
300 gr di zucchero a velo
300 gr di marshmallows
1 cucchiaino di gelatina in polvere

Far sciogliere a bagno maria o al microonde i mash mallow
Montare lo zucchero a velo con l'albume. Aggiungere la gelatina, il cremor tartaro e i mask mallow.
Impastare fino ad ottenere una crema.
Stendere la crema sullo stampo e con una spatola lisciarlo. Eliminare la crema in eccesso.
Metterlo in forno 10 minuti a 180°

COLLA ALIMENTARE PER CAKE DESIGN

Molto semplice...
Sciogliete al microonde un po di pasta dazucchero con acqua: sarà sufficiente per incollare parti di pdz tra loro

mercoledì 20 aprile 2016

BRIOCHES CON IL TUPPO

Ingredienti:
400 gr di farina manitoba (0)
100 gr di zucchero
100 ml di latte tiepido
2 uova
70 gr di burro fuso
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di miele
1 bustina di lievito di birra
1 bustina di vanillina
1 tuorlo per spennellare

Preparazione:
Mettere nella planetaria il latte tiepido nel quale avete precedentemente sciolto il lievito,  aggiungere lo zucchero e il miele.
Unire la farina, le uova, il sale, il burro fuso e la vanillina e impastare fino a quando non si formerà un panetto liscio ed elastico. Se risultasse troppo morbido aggiungete un pò di farina.
Trasferite il panetto in una ciotola coperta da un canovaccio e lasciatela lievitare 3 ore nel forno spento.
Trascorso questo tempo riprendete l'impasto, formare delle palline di 2 dimensioni diverse (a me con queste dosi ne sono venute 7 grandi e 7 piccole), mettetele su di una teglia coperta di carta forno e lasciate lievitare ancora 2 ore.
Una volta lievitate  con le dita praticare un solco al centro delle palline più grandi e incastrarvi le palline più piccole.
Spennellate con il tuorlo d'uovo sbattuto e infornate a 170 °C per 20 minuti.

CREMA AL BURRO MERINGATA

INGREDIENTI:
2 albumi
un pizzico di sale
160 zucchero
240 burro a temperatura ambiente

Unire albumi, sale e zucchero e montare, fare quindi una meringa svizzera cuocendo l'albume a bagno maria fino a raggiungere 120°: riportato a temperatura ambiente, unire il burro.

POP CAKES

Ingredienti:

75 g farina 00
70 g zucchero
1 uovo
20 ml latte
mezza bacca di vaniglia
40g burro
mezza bustina di lievito

Montare lo zcucchero con il burro e la vaniglia.
Quando sarà spumoso aggiungere l'uovo.
Unire quindi la farina e il lievito. In ultimo il latte.

martedì 19 aprile 2016

PASTA DI CEREALI PER MODELLARE

8 g burro
140 g mash mallow
90 g riso soffiato

Far fondere in una pentola il burro.  Unire i mash mallow e farli sciogliere. Unire il riso siffiato.
Versare in uno stampo imburrato e modellare.

PASTA DA ZUCCHERO SETOSA

Ingredienti:

500 g zucchero al velo
5 g colla di pesce in fogli
3 cucchiai di acqua calda
50 g glucosio
4 cucchiaini di glicerolo
10 gr margarina
2 bustine di vanillina 
1,3 g di cmc
Procedimento
Ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda, strizzare bene e farla sciogliere con l’acqua calda in un pentolino su fiamma bassissima o, meglio, a bagnomaria.
Aggiungere il glicerolo, il glucosio, il burro e mescolare bene in modo che tutto sia perfettamente sciolto e amalgamato.
Predisporre metà dello zucchero al velo in una coppa capiente e aggiungere la polvere di gomma adragante (o nel contenitore di un robot con gancio) e versarvi il composto. Lavorare inizialmente con una forchetta e poi con le mani versando lo zucchero al velo restante poco alla volta.
Si conserva avvolta in pellicola chiusa in una busta e poi in un contenitore ermetico.
Non conservare in frigorifero.
È consigliabile utilizzarla dopo 24 ore di riposo.
Note
Utilizzare lo zucchero al velo acquistato poiché contiene una percentuale di amido necessaria per la buona riuscita dell’impasto.

CIOCCOLATO PLASTICO AL MIELE



Per la Cioccolata Bianca:
100 Grammi di Cioccolata Bianca
1 Cucchiaio raso di acqua naturale 
1 Cucchiaio colmo di Miele (circa 50gr) 
Zucchero a Velo Q.b.
Per Iil cioccolato fondente:
100 Grammi di Cioccolata Nera di BUONA qualita’  
1 Cucchiaio raso di acqua naturale 
2 Cucchiai colmo di Miele (circa 100 gr) 
Zucchero a Velo Q.b.

Procedimento:
Fondere la cioccolata a bagnomaria o al microonde.
Appena si sarà sciolta togliere il contenitore dal fuoco e aggiungere subito un cucchiaio di acqua raso ed il Miele.
Mescolare subito ed energicamente fino ad ottenere una pallina soda.
Cercare di farlo raffreddare rapidamente poggiandolo di un piano di marmo o su un piatto

Impastate la pallina di cioccolato plastico con dello zucchero a velo finchè non sarà facilmente lavorabile.
Lasciare riposare almeno un’ora prima di usarlo.

TRUCCHI SULLA PDZ

La pdz rimane troppo molle e appiccicosa:

Se la pdz rimane troppo molle i fattori potrebbero essere diversi. Uno dei motivi può essere la temperatura esterna o la qualità dello zucchero a velo. Questo infatti è solitamente miscelato con degli amidi. L'ideale sarebbe usare zucchero a velo puro.
Per ovviare a questo problema si può:
-Aggiungere un  po’ di zucchero a velo e continuare a impastare.
Mettere la pdz in un recipiente e coprirla con della pellicola.Lavorarla dopo qualche ora o addirittura  il giorno dopo quando si sarà asciugata.

La  pdz ma è troppo dura:
Lavoratela  con le mani così si riscalderà, o ungetevi le mani con olio di semi o burro e continuate ad impastare.
Anche se diventa  troppo dura, si secca e si sbriciola usate olio o burro.

Dove si conserva la pdz e per quanto tempo?
La pdz si conserva chiusa in pellicola trasparente in un luogo asciutto. Si conserva per molto tempo. Nonostante ciò dopo qualche tempo si indurirà comunque. Sarà sufficiente però lavorarla con un pò di burro o olio come già detto e metterla 15-30 secondi nel microonde.

Va conservata in frigoprima di stenderla sulla torta?
No. va tenuta a temperatura ambiente.

Bisogna stendere qualcosa tra la base della torta e la pdz?
Si,  bisogna usare un isolante, che potrebbe essere della crema al burro o una ganache.


Come si stende?
La pdz è un po’ difficile da stendere perché si attacca ovunque...
Per evitare che ciò accada spolverate dell'amido di mai sul piano di lavoro.

Come si lucida la pdz?
La pdz si può lucidare in diversi modi:
-Con un pennello intinto nel’alcool (puro o vodka e simili)-Con gelatine

...PER NON SMONTARE LA PANNA

UN TRUCCHETTO PER EVITARE CHE PREPARAZIONI CON DECORAZIONI IN PANNA MONTATA SI SMONTINO...

Per mezzo litro di panna:
Prendete la panna e mettetela in un contenitore in freezer per 15 minuti.
Fare ammorbidire 7 g di gelatina in uno/due cucchiaio di latte. Dopo circa 10 minuti mettete la gelatina e il latte nel fuoco e girate sino a che la gelatina non si sarà sciolta completamente.
Lasciate raffreddare x 1 minuto quindi versala nella panna e montate il tutto.
N.B
Non far freddare troppo il latte con la gelatina altrimenti si formano i grumi. 

Come tecnica laternativa:
Montate 250ml di panna con 2 cucchiai di amido di mais.

lunedì 18 aprile 2016

CREMA AL BURRO

INGREDIENTI:
150 g di burro
50 g di margarina
350 g di zucchero a velo
3 cucchiai di latte

PROCEDIMENTO:
Scaldare il latte in un pentolino. Versare nella planetaria (o usare un frullino elettrico) lo zucchero a velo setacciato, il burro ammorbidito e la margarina. Versare a filo il latte tiepido nella planetaria fino a che lo zucchero non si amalgama con la margarina e il burro, montare alla massima velocità per un paio di minuti.


venerdì 15 aprile 2016

BURRO CHIARIFICATO


INGREDIENTI: 
1 kg di burro per ottenere circa 400 g di burro chiarificato
Far sciogliere il burro a bagnomaria, senza mai girarlo. E' importante NON MESCOLARE MAI.
Tenere la fiamma bassa. In superficie si formerà una schiuma bianca, che andra via via eliminata con una schiumarola.
In circa  un'ora e mezza, tutta l'acqua contenuta nel burro sarà evaporata e la caseina si sarà depositata sul fondo.
Quando il burro fuso si sarà raffreddato, filtrare il contenuto con una garza, cercando di non smuovere la caseina depositata sul fondo e versalo in un contenitore (consigliato in vetro) a chiusura ermetica. 
Quello che resterà sarà solo puro grasso che si conserverà in frigo molto più a lungo del burro intero.
E' particolarmente indicato per friggere in quanto avrà il punto di fumo almeno pari a quello dell'olio d'oliva e.v. Particolarmente indicato per cotture di coltolette e per la preparazione di salse.

giovedì 14 aprile 2016

PASTIERA NAPOLETANA

Per il grano:
1 vaso di grano precotto
200 ml di latte
1 buccia di limone
1 noce di burro
1 cucchiaio di zucchero
1 bustina di vanillina
Cuocere per 20 minuti
Per il ripieno:
700 di ricotta vaccina
500 g zucchero
5 uova intere e 2 tuorli
1 pizzico di cannella in polvere
1 fialetta di essenza di fiori d'arancia
cedro candito 20 g.

Per la frolla:
500 g farina 0
200 g burro
3 uova intere
200 g zucchero
buccia di limone e di arancia
un pizzico di sale

Procedimento:
Passare al setaccio la ricotta, aggiungere lo zucchero e lavoratela per 10 minuti, finché non diventa una crema liscia, quindi incorporare uno alla volta le uova, il grano e l'essenza di fiori di arancia. Aggiungere la cannella e i canditi a piccoli pezzi.
Stendere 2/3 della pasta frolla piuttosto sottilmente su di un foglio di carta oleata e foderate lo stampo quindi riempitela con il composto, che sarà piuttosto molle. Con il resto della pasta fate delle stisce di 2 cm tagliate con la rotella dentata, adagiatele a griglia sul composto, in modo da ottenere dei rombi.

Cuocete in forno dolce a 180° per un ora e 1/4. La pastiera sarà cotta quando la frolla in superficie risulterà di un bel colore ambrato.
Fatela raffreddare senza sformarla e poi spolverizzarla con zucchero a velo.
La pastiera più che cuocersi deve "asciugare" altrimenti rischia di prendere il sapore di uovo cotto abbastanza sgradevole.

Il consiglio è di mangiarla dopo 2 giorni.

TORTINO AL CIOCCOLATO

BABA'

Per il babà (per 4-6 persone)
250g di farina Manitoba
40g di zucchero
25g di burro morbido
25g di lievito di birra
2 uova  a temperatura ambiente 

Per lo sciroppo: 
1/2l. di acqua
200g di zucchero 200ml rum
una scorza di arancia
una scorza di limone
Preparazione del babà: 
Lavorare 125g di farina con il lievito di birra sciolto in un dito di acqua.
Fare lievitare fino a fare triplicare il composto. 
Per creare una camera di lievitazione vi consiglio il forno spento con solo la luce accesa e un pentolino di acqua bollente sul fondo. Otterrete così ina temperatura di circa 27°. L'ideale!
 
In una ciotola impastare la restante farina con il burro. Unire al composto la pasta lievitata, 40g di zucchero, le uova e un pizzico di sale. Lavorare il preparato per 5 min con lo sbattitore elettrico e gli altri 15 minuti a mano (prendere la pasta con una mano e sbatterla con decisione contro le pareti del contenitore ripetendo più volte). Dovrete ottenere un impasto liscio, elastico e meno appiccicoso. Coprire con la pellicola e lasciare raddoppiare la pasta.

Imburrare e infarinare uno stampo a ciambella e versare l'impasto che deve arrivare fino a 1/3 della sua altezza. Lasciare lievitare l'impasto fino a che non raggiunge il bordo (deve traboccare leggermente)
Infornare a 180° per circa 20 min nella parte bassa del forno.
Il babà sarà cotto quando la superficie risulterà di color dorato sia in superficie che nella parte interna allo stampo.
Sformare il babà e farlo raffreddare.

Preparare la bagna:
Fare bollire 1/2 l. di acqua e 200g di zucchero per 15min. 
Fare raffreddare.
Aggiungere il rum (o limoncello a piacere)
Immergere il babà capovolto nella bagna per 8 min.
"Strizzarlo" schiacciandolo senza torcerlo. Si comporterà come una spugna tornando in perfetta forma.

Confezione del babà:
Spennellate la superficie di gelatina di albicocca che avrete fatto sciogliere sul fuoco dolce per poche attimi con un goccio di acqua. 
Al momento di servirlo bagnarlo di nuovo con un pò di luquore.
Deocrare a piacere, con panna montata e fragole.

 

Se usate i classici stampini per babà, formate una piccola pallina che riempia meno della metà lo stampo stesso. Il tempo di cottura sarà di circa 15 min.

TORTA PARADISO


Ingredienti:
200g burro morbido
160g zucchero a velo
150g zucchero semolato
5 rossi d'uovo
2 uova intere
160g farina 0
160g fecola
1/2 bustina di lievito
un pizzico di sale
!/2 bacello di vaniglia

Lavorare con le fruste elettriche, il burro morbido con i dei tipi di zucchero, quindi unite i tuorli, le uova intere, la vaniglia e il sale.
Setacciare le 2 farine e il lievito e facendole cadere a pioggia, unirle delicatamente al composto con movimenti da sotto a sopra.
Far cuocere a forno già caldo per 40 minuti a 180°: Controllare comunque con un stuzzicadente la cottura  Se inserito al centro del dolce ne uscirà asciutto allora la torta sarà cotta.
Sformare, lasciar raffreddare e spolverare con zucchero a velo.

PASTA FROLLA ALLA CANNELLA

INGREDIENTI (per uno stampo da 26 cm di diametro)
250 gr di farina 00
50 g di tuorli d’uovo
125 g di burro morbido
100 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di cannella
sale

Procedimento:
Mischiare il burro morbido a cubetti con lo zucchero semolato.
Lavorare il tutto con il mixer con il gancio a K a bassa velocità.
Unire i tuorli e fateli amalgamare.
Unire la cannella.
Incorporare in ultimo la farina setacciata e un pizzico di sale.
Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Non lavorate troppo ili composto.
Formare una palla, avvolgerla  nella pellicola alimentare e farla riposare in frigorifero per tutta la notte.

CANNOLI SICILIANI



TORTA CUORE


TORTA • BAULETTO



PAN DI SPAGNA


Ingredienti per uno stampo da 26 cm di diametro:
180 g di zucchero semolato
100 g di farina 00
100 g fecola di patate
6 uova
1/2 baccello di vaniglia o una bustina di vanillina
sale

Procedimento:
In un contenitore capiente montare a lungo i tuorli con 140g di zucchero utilizzando le fruste elettriche ie ai semi di vaniglia (ottenuti incidendo la bacca in senso longitudinale con un coltello affilato e prelevandone il contenuto con la punta del coltello stesso)
Continuare a sbattere fino a quando il composto risulterà chiaro, molto gonfio e spumoso. Sollevando le fruste dovrà “scrivere” un otto.
Unire la farina e la fecola setacciata facendola cadere a pioggia.
Amalgamare con movimenti molto delicati dal basso verso l’alto per incorporare aria. 
Imburrare e infarinare lo stampo e versare all'interno il composto. Lasciare circa 4 cm dal bordo per evitare che il Pan di Spagna fuoriesca durante la cottura.
Far cuocere a forno già caldo per 40 minuti a 180°: Controllare comunque con un stuzzicadente la cottura  Se inserito al centro del dolce ne uscirà asciutto allora la torta sarà cotta.
Sformare e lasciar raffreddare prima di utilizzarlo per le lavorazioni.

Nota: 
Per un pan di spagna al cacao sostituire 40g di farina con 30 g di cacao amaro.

PASTA BRISÉE DI ERNST KNAM

INGREDIENTI (per uno stampo da 24 cm di diametro)
280g di farina 00
120g di burro
2 tuorli
80 g di acqua
10 g di sale

Procedimento:
Tagliate a cubetti il burro freddo di frigo e lavorarlo a bassa velocità con un mixer icon gancio a k iniseme alla farina e al sale.
Incorporare i tuorli ed aggiungere l’acqua, continuando ad impastare fino a quando  si otterrete una pasta  omogenea e liscia.
Avvolgere l'impasto nella pellicola alimentare e lasciare riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

MERINGHE


MERINGA CLASSICA
200 g di albumi (circa 7 uova)
400 g zucchero semolato

Scaldare a bagno maria gli albumi con un terzo dello zucchero, mescolando con la frusta: far sciogliere lo zucchero. Mescolare ma non montare l'albume, fino a quando sarete certi che lo zucchero è sciolto. Quando avrete raggiunto 50° mettere tutto in una planetaria o usare uno sbaattitore elettrico per montare l'albume.
Quando il composto saà sodo e gonfio incorporare delicatamente il resto dello zucchero. Aiuterà ad ottenere meringhe molto friabili.
Trasferire il composto in una sac-à-poche con bocchetta liscia e su una placca rivestita da cata da forno divertitevi a dare alle vostre meringhe forme diverse. Cuocere per 10 ore a 85°
Per conservarle chiuderle in un contenitore ermetico per far si che mantengano la friabilità.



MERINGA ALL'ITALIANA
300 g di albumi (circa 10 uova)
600 g zucchero semolato
200 g acqua

In un pentolino cuocere lo zucchero con l'acqua e portare lo sciroppo a 121°

Montare gli albumi a velocità media quindi versarci sopra lo sciroppo a filo.
Continuare a sbattere con la massima velocità. Il composto deve risultare liscio e lucido.
Trasferire il composto in una sac-à-poche con bocchetta liscia e su una placca rivestita da cata da forno divertitevi a dare alle vostre meringhe forme diverse. Cuocere per 10 ore a 80°

La meringa italiana si utilizza come base per le mousse, semifreddi e creme al burro.





MERINGA ALLA FRANCESE
200 g di albumi (circa 7 uova)
200 g zucchero a velo
200 g zucchero semolato

Montare in una planetaria o con uno sbattitore elettrico gli albumi aggiungendo lo zucchero semolato poco per volta. Quando l'albume è ben gonfio incorporare con movimenti delicati dal basso verso l'alto, lo zucchero a velo, utilizzando un cucchiaio di legno o una spatola.
Trasferire il composto in una sac-à-poche con bocchetta liscia e su una placca rivestita da cata da forno divertitevi a dare alle vostre meringhe forme diverse. Cuocere per circa 1 ora a 130°

MERINGA SVIZZERA
120 g di albumi (circa 3 uova)
120 g zucchero a velo
240 g zucchero semolato

In una pentola nettere sul fuoco a bagnomaria gli albumi con lo zucchero semolato. Montare fino al raggiungimento di 60° (questo per pastorizzare gli albumi e poter consumare questa meringa anche cruda)
Togliere dal fuoco e continuare a battere fino a quando torna a temperatura ambiente.  
 

MERINGA GIAPPONESE
200 g di albumi (circa 7 uova)
300 g zucchero semolato
180g di farina di mandorle (o nocciole o pistacchi)
Frullare la farina di mandorle con 150 g di zucchero semolato.
Con il rimanente zucchero montare gli albumi. Quando saranno ben sodo incorporare delicatamente il composto di zucchero e farina di mandorle.
Trasferire il composto in una sac-à-poche con bocchetta liscia e su una placca rivestita da cata da forno divertitevi a dare alle vostre meringhe forme diverse. Cuocere per circa 15 minuti a 180°

MERINGA VEGANA
150 ml di acqua di cottura dei ceci
2-3 cucchiai di succo di limone
150 g di zucchero a velo
150 g di zucchero semolato

Lasciare mezzo kg di ceci in ammollo in acqua fredda per una notte. Con acqua pulita coprire i ceci a filo,  di un dito sopa e far cuocere per un ora, un ora e mezza, fino a quando i ceci risultano teneri. Non aggiungete sale.
Scolare e usare l'acqua che sostituirà l'albume
Frullare l'acqua dei ceci con il succo di limone. Otterrete una spuma bianca
Unire lo zucchero semolato poco per volta frullare. Unire quindi anche quello a velo
Trasferire il composto in una sac-à-poche con bocchetta liscia e su una placca rivestita da cata da forno divertitevi a dare alle vostre meringhe forme diverse. Cuocere con forno (ventilato) a 100° per 1 ora e successivamente altre 2 ore a 80°
















LE MERINGHE


MARQUISE

RICETTA DI ERNST KNAM

210 g TUORLI (CIRCA 10 UOVA)
420 g G ALBUMI
630 g ZUCCHERO A VELO
180 g CACAO 
60 g FECOLA DI PATATA Q.B.

Montare i tuorli con 210 grammi di zucchero a velo. A parte montare gli albuni con i restanti 420 grammi di   zucchero a velo. Unite quindi i due composti, aggiungendo il cacao e la fecola.
Mescolare delicatamente e incorporare tutti gli ingredienti.
Versare il composto ottenuto su una placca da forno preriscaldato a 200 ° per 8-9 minuti- Infine spolverizzare con zucchero semolato.

PASTA FROLLA OVIS MOLLIS


INGREDIENTI:
400 g farina
200 g di zucchero
300 g burro
10 tuorli d'uovo sodo
100 g di fecola di patate
scorza di limone
Semi di !/ bacello di vaniglia Bourbon

Preparare le uova sode e setacciare i tuorli.
Impastare il burro morbido con lo zucchero, i tuorli la vanillina, la scorza di limone.
Aggiungere la farina e la fecola. 
Impastare velocemente senza lavorare troppo.
Formare una palla con l'impasto, avvolgere nella pellicola alimentare e lasciar riposare in frigo per almeno 2 ore.
Cuocere in forno a 180° C

TECNICA PER RASSODARE LE UOVA
Spesso le uova sode risultano, una volte sbucciate, verdastre. Questo indica che le abbiamo cotte troppo. Per evitare questo vi consiglio una tecnica:
Sgusciate l'uovo e aiutandovi con un cucchiaio, adagiarlo in una pentolina con dell'acqua fredda.
Portare l'acqua all'ebollizione quindi spegnere e lasciare raffreddare.
Otterrete così il giusto tempo di cottura!

PASTA FROLLA AL CACAO


INGREDIENTI:
430 g di farina 00
250 g di burro freddo di frigo
140 g di zucchero a velo
20 g di cacao amaro in polvere
3 tuorli
1 stecca di vaniglia
1 uovo intero
1 pizzico di sale.
PROCEDIMENTO:

Mischiare il burro morbido a cubetti con lo zucchero a velo e lavorare utilizzando iil mixer con gancio a K a bassa velocità.
Aggiungere i semi di vaniglia (ottenuti incidendo la bacca in senso longitudinale con un coltello affilato e prelevandone il contenuto con la punta del coltello stesso).e i tuorli uno alla volta .
Incorporate  l’uovo intero e in ultimo la farina e il cacao setacciati continuando a impastare fino ad ottenere una palla liscia e omogenea.
Formare una palla, avvolgerla  nella pellicola alimentare e farla riposare in frigorifero per tutta la notte.
Con il mattarello stendere la pasta frolla su di una spianatoia leggermente infarinata ad uno spessore di circa 5 mm. 
Imburrare uno stampo da crostata e rivestirlo con l’impasto.
Bucherellate la superficie dell'impasto con i rebbi di una forchetta, ricoprirla con carta da forno e riempire con uno strato alto circa 2 cm di fagioli secchi.
Fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 15-20 minuti, quindi eliminate sia la carta da forno che i fagioli e rimettere in forno per altri 5 minuti circa fino a doratura. 
Lasciate raffreddare completamente.

MARMELLATA DI PETALI DI ROSA


INGREDIENTI: 
200 g di petali di rosa, 
500 g. di zucchero semolato, 
600 g di acqua, 
1 limone.
Lavare i petali e spezzettarli.
Riuniterli in una ciotola con metà dello zucchero e il succo di limone.
Amalgamare bene e lasciate riposare per 6 ore. 
In una casseruola scaldare l'acqua con la restante metà dello zucchero quindi aggiungere i petali e portare a bollore.
Lasciare bollire finché il composto non si addensa quindi togliete dal fuoco.
Lasciate riposare 15 minuti e versare poi nei barattoli a chiusura ermetica.  Sterilizzare immergendo completamente i vasi ben chiusi in una capiente pentola piena di acqua fredda.  Portare a ebollizione e lasciar bollire a fuoco moderato per  15 minuti.

mercoledì 13 aprile 2016

TORTINO DI CIOCCOLATO AL SALE DI MALDON CON CUORE MORBIDO

200 g cioccolato fondente
120 g  burro
4 uova
60 g farina
40 g zucchero a velo
5 g di sale di Maldon

Far fondere a bagnomaria o al microonde il burro con lo zucchero.
Lasciare raffreddare. Unire le uova intere e montare fino a far gonfiare il composto. Unire la farina, lo zucchero e il sale.
Imburrare e infarinare degli stampini monodose. Rienmpire per 3/4 lo stampo.
Infornare per 10 minuti circa a 190 gradi
ATTENZIONE ALLA COTTURA!!! E' fondamentale per la buona riuscita del dolce estrarlo dal forno quando vedete nel centro del dolce un bottoncino da poco più di 1 cm di diametro lucido come indicato nella foto! Quindi...non perdete d'occhio il forno!!!





Buon appetito!!!